PITERAQ BIO | Rossetti Chamarel

Bentornati!
Piteraq è un brand di recente nascita che produce belletti cosmetici offrendo una vasta gamma che comprende rossetti, ombretti, correttori, fondotinta, mascara, pennelli e quant'altro serve alla realizzazione di un make up look completo. Sul web, purtroppo, non ci sono recensioni e swatch per potersi fare un'idea della qualità e dei colori dei prodotti e in ragione di ciò ho accettato di buon grado la collaborazione con l' e-commerce ArielBeauty che mi ha permesso di testare e valutare tutti gli otto Rossetti Charamel. In questo articolo leggerete, quindi, la mia recensione dopo giorni in cui li ho messi sotto stress e a dura prova (la pasta a forno di nonna vi dice niente? 😎 ). 

Come si presentano

Rossetti matte ad altissima tenuta e massima coprenza, per una bocca idratata e naturalmente volumizzata. La speciale formulazione protegge le labbra dall’azione dei raggi UV e ha un’azione energizzante, rivitalizzante e anti age. Per una bellezza al bacio.

Chamarel è un rossetto naturale:
No parabeni, eteri di glicole, silicone;
No a pegs, ftalati, edta;
No a mineral oil, paraffina;
No ciclometiconi volatili (D4, D5, D6);
No Alcol;
No Glutine.



I Rossetti Chamarel Piteraq hanno un bullet in cartone solido e rigido mentre il corpo interno è in metallo. All'estremità troviamo il logo del brand e il numero del rossetto su uno sfondo colorato che richiama la tonalità. Nonostante il pack ecosostenibile ci troviamo di fronte ad uno stick molto resistente e adatto per essere portato in borsa o in viaggio; il tappo, infatti, è impossibile che si apra da solo. 

Recensione

I Rossetti Chamarel Piteraq mi hanno colpita sin dal primo utilizzo per la loro formulazione che sulle labbra risulta incredibilmente sottile. Dopo aver applicato il rossetto la consistenza non si percepisce nemmeno, dal momento che non fa strato e non appiccica. Il loro finish è cremoso opaco. Non sono lucidi ma non si possono nemmeno definire matt. Avendo una texture molto sottile ma estremamente pigmentata sin dalla prima passata, questi rossetti non sbavano. Ho avuto modo di testarli durante pranzi e cene abbastanza impegnativi ed il rossetto non è mai uscito dal contorno delle labbra. Se il vostro contorno è particolarmente frastagliato vi consiglio tuttavia l'utilizzo di una matita per definirlo; allo scopo si prestano bene anche le matite trasparenti cerose perché fanno da barriera ai rossetti. I Rossetti Chamarel Piteraq sono molto confortevoli e non evidenziano eventuali pellicine; quando ho scattato le foto avevo le labbra molto secche ma come potete vedere le pellicine non sono esposte. Anche le tonalità più chiare rimangono intatte per ore se ci teniamo lontane dai cibi oleose, mentre durante i pasti questi rossetti tendono leggermente ad andare via ma mai in modo vistoso o a chiazze. Infatti, anche quando passo il tovagliolo volutamente, il pigmento colorato del rossetto rimane presente sulle labbra come fosse una tinta. La mia valutazione su questi rossetti è assolutamente positiva. Le performance che offrono, soprattutto tenendo in conto che hanno una formulazione naturale almeno per il 90% degli ingredienti, sono alte e molto soddisfacenti. Riassumendo: rimangono morbidi sulle labbra senza fare spessore e dopo lunghi pranzi il 70% del rossetto e del suo pigmento è ancora sulle labbra. Prima di passare all'analisi dei colori, mi sento in dovere di sottolineare come ci sia difformità tra il colore dello stick e quello che poi effettivamente è il pigmento sulle labbra o sul braccio; come potete notare dal bullet alcuni rossetti sembrano più freddi/caldi di quello che poi siano realmente. Fidatevi, quindi, solo degli swatch 👱

Chamarel 13°N


Rosa chiaro con del beige. La tonalità del 13°N è abbastanza chiara ed adatta a tutte quelle che sentono la necessità di avere un rossetto nude da utilizzare giornalmente. Non vi nascondo che è uno di quelli che ho indossato più spesso perché nonostante sia chiaro per i miei standard riesce a donare luce al makeup. Contiene una buona percentuale di bianco e per questo mi sento di definirlo come una tonalità pastello. 

In armocromia, va bene per la Primavera Soft Chiara e Primavera Chiara. Non va bene, invece, per le autunno perché nonostante la temperatura sia giusta è poco pastoso e profondo.

👉 tonalità chiara 👉 soft 👉 temperatura calda


Chamarel 25°N


Questo secondo rossetto ricalca le caratteristiche del 13°N in quanto a temperatura e tonalità ma si differenzia per essere più pastoso e profondo. Esce, quindi, dal campo dei rossetti nude per entrare in quello dei my lips but better, ovvero rossetti di un tono molto simile a quello delle labbra. La sua tonalità mi piace moltissimo perché è un rosa caldo con un pizzico di marrone. Indicato soprattutto per le ragazze dal sottotono caldo e sconsigliato per le fredde. 

In armocromia, questo corallo polveroso è adatto alle Autunno Soft Chiaro che sono molto esaltate da questi toni caldi ma leggermente frizzanti. 

👉 tono medio chiaro 👉 soft 👉 temperatura neutro calda


Nella foto che segue ho voluto fare un confronto con altri rossetti in mio possesso simili ad i due Piteraq appena visti. Possiamo notare anzitutto come il Chamarel 13°N sia più pastello e più chiaro del Chamarel 25°N. Milf di Mulac risulta molto più marrone e profondo. Closer di Nabla condivide la tonalità chiara ma si differenzia per avere un sottotono neutro freddo e una percentuale più spiccata di rosa. Paloma di Nabla è il più chiaro tra tutti ed è molto più mielato. Infine, Pantarei di Nabla ha un croma più vivace e risulta molto più acceso. 

Chamarel 34°N


Chamarel 34°N è l'unico fucsia della gamma. Si presenta molto luminoso e vivace ed il suo sottotono è freddo. Rossetti del genere non vi nascondo che siano molto difficili da indossare perché c'è il rischio che risultino accesi o chiari. Tuttavia, la formula si presta molto bene ad essere modulata e vi basterà applicare sotto una matita color berry per ottenere un bel fucsia profondo molto più versatile. 

In armocromia, è un rossetto adatto solo alle Inverno Brillanti ma andrebbe provato anche su alcune Estati Chiare pure perché quest'ultime hanno abbastanza croma per poterlo reggere senza risultarne sovrastate. 

👉 tonalità brillante 👉 croma alto 👉 temperatura fredda


Il rossetto Chamarel 34°N è davvero molto simile ad Across The Universe di Nabla ma risulta più chiaro perché ha una percentuale di bianco in più. Shock di Mulac è molto più freddo, bianco e rosato ed è anche un rossetto non armocromatico. Infine, ho aggiunto come termine di paragone il rossetto 04 Fragola di Purobio (nella foto ho messo un numero sbagliato, sorry) proprio per mostrarvi la differenza tra un rossetto fucsia profondo e uno brillante. 

Chamarel 48°S


Chamarel 48°S è un rossetto arancione molto saturo. Il suo finish, rispetto agli altri, è particolarmente opaco anche se la stesura è comunque morbida ed agevole. Il sottotono è caldissimo e la componente rossa che gli attribuisce l'azienda la noto davvero in minima parte. Starà bene alle ragazze dal sottotono caldo, meglio se rosse naturali. 

In armocromia, va bene per Primavera Assoluta perché ha un croma alto e non sarebbe adatto per le autunno assoluto nonostante anche queste ultime siano caratterizzate da una temperatura calda.

👉 tonalità accesa 👉 croma alto 👉 temperatura caldissima


Hate/Love di Defa, seppur sia anch'esso molto caldo e saturo, ha una componente rossa più visibile che lo rende più facilmente indossabile anche da chi ha un sottotono neutro. Nissolia di Alkemilla ha una tonalità davvero simile ma più aranciata e si differenzia per il finish cremoso e dalla finitura lucida. 

Chamarel 57°N


Chamarel 57°N è un rosso singolare e abbastanza chimerico. Lo definisco singolare perché la sua temperatura non è facilmente individuabile dal momento che ha una base neutro fredda ma poi ha un'altissima percentuale di rosso caldo. Facendo un po' la media è un rossetto che io definirei neutro caldo e che, pertanto, sulle fredde uscirebbe quasi aranciato. Starà bene quasi sicuramente a tutte quelle che non hanno paura di usare il colore come dimostrazione di uno stato d'animo, un rossetto così mette energia e sicurezza. Ci fa sentire potenti! Almeno questo è quello che mi trasmette.

In armocromia, è adatto per Primavera Brillante perché la temperatura è neutro calda e la tonalità di rosso è accesa e vibrante.

👉 tonalità brillante 👉 croma molto alto 👉 temperatura neutro calda


Marilyn di Mulac è più pastello e vira al rosa. Lo 06 di Purobio seppur sia molto caldo risulta decisamente più profondo e pastoso ed, infatti, è un colore da autunno. Infine, Dragonfire di Nabla ha lo stesso croma alto ma è più caldo.

Chamarel 62°S


Chamarel 62°S è stato il primo rossetto della linea col quale mi sono approcciata ed anche lui mi ha dato molto filo da torcere nell'analisi del colore. A vederlo dallo stick mi sembrava un rosso mattone profondo ma sulle labbra si riempe di luce e risulta eccentrico. Il suo sottotono è caldo anche se ha una leggerissima scia di rosso freddo. Non è un rosso scuro e non è nemmeno acceso, è una via di mezzo per chi vuole un tono vivo ma che non sia ne smorzato ne infuocato.

In armocromia, potrà donare molto a tutte quelle Autunno Profondo che si sono stancate dei toni scuri e sentono la necessità di un rosso vivace ma composto, un rossetto che sia audace ma non irruento.

👉 tonalità viva 👉 croma alto 👉 temperatura neutro calda


Il rossetto Rosso Cremisi 07 di Purobio, anch'esso molto complesso da definire per la particolarità ed eleganza del suo tono, è più smorzato e più freddo. Lo 08, invece, è molto più profondo ed ha un'altissima percentuale di marrone che al Piteraq manca. True Love di Montalto è più profondo e presenta del borgogna.

Chamarel 75°N


Chamarel 75°N è un rossetto che so piacerà a molte di voi, è quel rossetto che nel panorama bio mancava. A me lo ho già fregato madreh 😭 e devo assolutamente ricomprarlo perché un passepartout freddo così, quando lo ritrovo? Abbiamo davanti un rosa ciclamino profondo che vira al berry. Sulle labbra è confortevole e molto scorrevole, riflette leggermente la luce pur rimanendo completamente opaco. Lui è di quelli più duraturi al punto che dopo il pranzo domenicale SICILIANO era ancora sulle labbra! Roba da non crederci. Quando la componente cremosa va via, lascia le labbra tinte in modo uniforme.

In armocromia è il rossetto bio che stavamo aspettando. Spesso le stagioni profonde vengono penalizzate perché hanno in lista solo rossetti scuri e poche alternative come rossetti da giorno o informali. Chamarel 75°N è un my lips but better adatto per tutte le Inverno Profondo e Inverno Profondo Soft. Le Estati Soft Profonde potranno, invece, usarlo come rossetto da sera. 

👉 tonalità media 👉 croma basso 👉 temperatura fredda


Kernel di Nabla è più scuro, grigio e tira fuori una componente marrone. Cosmic Dancer è molto più freddo e violaceo. Arabesque, invece, è più scuro e presenta una componente di grigio che al Piteraq manca.


Confrontato con Craving e Captive che sono molto freddi e con una buona percentuale di viola, il Piteraq sembra tirare fuori quasi del rosso. Questa foto ci aiuta comunque a capire in che prospettiva il 75°N si colloca: quella dei mlbb freddi.

Chamarel 81°N


Chamarel 81°N è lo scurone della gamma. Un bel rosso vinaccia dal sottotono freddo. Rispetto ad altri rossetti in colori simili che ho, questo Piteraq si differenzia per la buona percentuale di rosso che lo rende molto portabile. Spesso, infatti, quando la tonalità ha molto viola diventa innaturale sulle labbra e l'effetto finale è vampiresco. La stesura sulle labbra è omogenea sin dalla prima passata. Se non avete dimestichezza coi toni scuri potete aiutarvi delineando il vostro contorno con una matita labbra.

In armocromia andrà bene sia per Inverno Soft Profondo sia per Inverno Profondo perché la percentuale di grigio, pur essendo presente, non è eccessiva e non ne pregiudica l'uso su quest'ultime. 

👉 tonalità profonda 👉 temperatura neutro fredda 👉 leggermente soft


Il rossetto 05 di Purobio è più violaceo e plumbeo. Magic di Montalto ha la stessa temperatura ma risulta molto più grigio. Anche Kernel di Nabla contiene più grigio.


Spero che questa mia recensione vi sia stata utile e che le foto possano farvi da guida. In proposito specifico che nessuna delle foto presenti su questo blog è stata maltrattata con Photoshop perché l'unica modifica che faccio è il ritaglio dell'immagine e l'apposizione delle scritte. Le foto sono scattate con luce naturale diretta e indiretta usando una reflex che come sapete mette a fuoco uno o più punti, sfocando il resto (effetto bokeh). Rimango comunque a disposizione per ulteriori chiarimenti e approfondimenti sui colori.

Info tecniche

  • Rossetto Chamarel
  • Piteraq BIO
  • disponibili in 8 tonalità
  • 3,5 GR
  • 11,9 €
Iscriviti ai miei gruppi! armocromiabiohaulle paperelle


8 commenti

  1. Grazie cara gentilissima!😍mi piacerebbero ovviamente il 75 e 81
    😊un abbraccio vissia

    RispondiElimina
  2. bellissimo post e bellissime foto come sempre ! :D io ne ho diversi di rossetti Piteraq e sono d'accordo con tutte le tue osservazioni :)

    RispondiElimina
  3. Belle foto, come sempre.
    Mi piacciono moltissimo il 75 (che punto da qualche mese) ed il numero 81. Il primo dei due probabilmente prima o poi lo acquisterò.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  4. Grazie mille! Stavo giusto aspettando un post come questo, con degli swatch-recensioni di questi rossetti!

    RispondiElimina
  5. Io adoro davvero il modo in cui fai gli swatches, soprattutto sulle labbra! Per me é fondamentale vedere i rossetti indossati per rendermi conto della resa, della texture e della reale sfumatura del colore. Comunque, tornando ai rossetti, sono davvero splendidi tutti e non mi sarei mai aspettata che potessero resistere ai pranzi siciliani! Sicuramente ne acquisteró uno. I miei preferiti sono il 62°N, il 75°N e l'81°N.

    RispondiElimina
  6. Mi aggrego alla schiera di coloro che stanno sbavando appresso al 75 e all'81! Belli belli belli!
    Post eccellente come sempre!

    RispondiElimina
  7. Ottime foto ed ottima panoramica come sempre. Il n°81 ed il 75 sembrano bellissimi *_*

    RispondiElimina
  8. Ciao! Sul sito di Piteraq ci sono gli swatch per ogni famiglia di prodotti. Li trovate a fondo pagina accanto alla descrizione del prodotto stesso. I loro rossetti mi piacciono molto...super confortevoli, idratano le labbra e durano tantissimo!

    RispondiElimina